Verso l'evento: le ultime quattro settimane

Verso l'evento: le ultime quattro settimane

Siamo ad un mese dall’evento e la parte più grossa del nostro lavoro è ormai alle spalle, questo è infatti il momento in cui curare i dettagli per farsi trovare pronti al momento della verità.

L’intensità degli allenamenti deve crescere ancora fino a portarci a ridosso dell’evento al massimo delle nostre capacità muscolari e fisiche.

Inseriremo un richiamo di forza, da fare almeno una volta a settimana durante le prime tre di questo blocco, finalizzato a mantenere più alti possibile i giri del nostro motore.

Altrettanto utili in questa fase della preparazione sono gli scatti, degli esercizi ad altissima intensità che servono proprio a terminare al meglio la preparazione in vista della gran fondo. Si tratta di blocchi di 30 secondi di lavoro nei quali tenere il ritmo massimo di pedalata che le nostre gambe riescono a sostenere, da alternare a 30 secondi di recupero attivo, il tutto per serie da almeno 8/10 blocchi ciascuna.

Nell’ultima settimana è bene fare un leggero scarico muscolare, riducendo progressivamente i carichi di lavoro, in modo da permettere alle gambe di assimilare tutto l’allenamento svolto senza arrivare al via già provate dal percorso fatto durante il periodo di preparazione.

Ricordatevi la sera prima della gara di mangiare molti carboidrati, pasta o riso sono preferibili, e, durante il giorno stesso della competizione, di integrare ogni 3 ore trenta grammi di proteine.

Ciò che è più importante ricordare però, sia nel giorno della gara che in tutti quelli precedenti, è che il ciclismo non è soltanto la fatica per il lavoro e la soddisfazione per i traguardi raggiunti, ma è anche l’occasione di passare del tempo a contatto con la natura e con sé stessi, godendo fino in fondo delle gioie di ogni uscita.