I miei segreti: ultimi preparativi

I miei segreti: ultimi preparativi

Il ciclismo è uno sport di fatica e pertanto richiede un monitoraggio costante delle proprie condizioni di salute per poter essere fatto in assoluta sicurezza e libertà.

È bene non sottovalutare nessuno dei rischi potenziali che una disciplina tanto impegnativa e logorante porta con sé, al fine di godersi la gioia degli allenamenti senza alcuna preoccupazione.

Per questo è necessario sottoporsi ogni anno ad una visita medico-sportiva che attesti il nostro buon stato di salute e che ci permetta di sederci sul sellino sicuri delle nostre potenzialità. Un intero anno senza pensieri al costo di una semplice visita di poco più di mezzora: è bene non rinunciarci.

Altrettanto utili sarebbero degli altri piccoli test aggiuntivi, finalizzati a darci un quadro completo di quello che può fare il nostro corpo in bicicletta e di quello che è ancora prematuro chiedergli.

Calcolare il wattaggio, misurare cioè la potenza massima della propria pedalata, e la frequenza cardiaca alla soglia ci permetterà di affrontare gli allenamenti coscienti dei nostri limiti di partenza e potendo contare anche su un metro di valutazione affidabile per controllare i nostri miglioramenti futuri.