VERSO L'EVENTO: IL QUARTO BLOCCO

VERSO L'EVENTO: IL QUARTO BLOCCO

Dalla nona all’undicesima settimana è arrivato il momento del famigerato “lungo”, ma non ti allarmare, si tratta soltanto di restare sulle proprie gambe per il maggior tempo possibile e, in questo, il grande lavoro svolto in precedenza ci darà una mano inattesa.

Fare sedute lunghe, o lunghissime, serve come allenamento per la mente e per il corpo, preparandoci a sopportare anche i momenti più difficili che poi potrebbero ripresentarsi in gara.

Correre per molte ore ad un ritmo blando ci consente anche un recupero muscolare attivo, dando respiro ai muscoli provati nelle settimane precedenti dal lavoro ad alta intensità, senza comunque perdere la potenza aerobica che ci siamo costruiti seduta dopo seduta. Il lungo è l’ultimo ostacolo fisico e mentale nella preparazione di una gara: va affrontato con grinta ma con animo sereno.

Le ultime due settimane, infatti, la numero 11 e 12 del nostro processo di avvicinamento andranno dedicate ad un progressivo scarico fisico e mentale, per arrivare al giorno della competizione con le gambe leggere e la testa ben motivata.

Poi resta solo da correre e da divertirsi.