I MIEI SEGRETI: LA RESPIRAZIONE

I MIEI SEGRETI: LA RESPIRAZIONE

Una respirazione corretta è quello che ci serve per portare carburante ai nostri muscoli, impedendo al corpo di andare in debito di ossigeno troppo presto e di pregiudicare tutto il nostro allenamento.

La soluzione ideale è quella di coordinare il ritmo della propria corsa a quello del ciclo di inspirazione/espirazione, cercando così di raggiungere un equilibrio stabile e duraturo nel rapporto tra il lavoro del sistema muscolare e di quello respiratorio. Più questo equilibrio è comodo per noi e più a lungo riusciremo a correre senza sentire eccessivamente il peso del lavoro.

Mantenere una postura corretta, con il busto bene eretto, ci faciliterà anche nella respirazione poiché, infatti, inarcare eccessivamente le spalle e la schiena finirebbe con il comprimere il torace, riducendo la nostra capacità polmonare e facendoci sentire in affanno prima del previsto.

Cerchiamo di respirare sia con la bocca che con il naso: correre richiede una grande quantitativo di ossigeno e la sola respirazione nasale non può essere sufficiente. Allo stesso tempo però il nostro corpo, specie se sotto sforzo, mal digerisce gli scompensi termici ed è pertanto consigliabile l’utilizzo di uno scalda-collo, per impedire che l’aria introdotta nel nostro organismo sia ad una temperatura troppo inferiore rispetto a quella corporea.

Infine, anche in questo, non dimentichiamoci mai di ascoltare i segnali del nostro corpo, nella ricerca costante di un equilibrio sostenibile tra performance ed economicità del gesto. Equilibrio in cui la respirazione gioca un ruolo da grande protagonista.