GLI ERRORI PIU' COMUNI: IL RISCALDAMENTO E LO STRETCHING

GLI ERRORI PIU' COMUNI: IL RISCALDAMENTO E LO STRETCHING

Bisogna sempre prevedere un riscaldamento adeguato allo sforzo che ci verrà richiesto nella parte centrale della nostra seduta. Riscaldarsi è, infatti, parte integrante dell’allenamento stesso e non bisogna mai, per nessun motivo, rinunciarci.

Il nostro è un motore diesel e non gli si possono chiedere prestazioni immediate senza aver prima fatto salire progressivamente il numero di giri.

Per farlo è importante imparare ad ascoltare i segnali del proprio corpo per cercare di capire quali esercizi ci aiutano a portarlo a pieno regime velocemente. Intervallare la camminata veloce alla corsetta, utilizzare dei piccoli esercizi di stretching dinamico oppure dedicare alcuni minuti a delle andature: è importante che ognuno trovi la propria formula magica per crearsi una routine di riscaldamento efficace e divertente.

Discorso simile anche per lo stretching, che può essere uno strumento importante sia prima che dopo la seduta d’allenamento. È importante imparare, ascoltando i segnali del proprio corpo, a riconoscere in quale momento si traggono i maggiori benefici dalla piacevole tensione provocata dall’allungamento muscolare.

Non bisogna dimenticarsi, poi, che quanto più sciolti ci sentiremo alla fine di un lavoro e tanto più sarà semplice rimetterci in moto il giorno seguente per la prossima seduta.